Activities2018-06-08T17:19:40+00:00

La storia e la natura di Noto e dintorni offrono una vasta gamma di attività che soddisfano i diversi interessi dei visitatori nell’arco di tutto l’anno.

CASA SICILIANA ha preparato per Voi un modello di itinerario della durata di 14 giorni, che può aiutarVi a pianificare le Vostre giornate nel corso della Vostra vacanza.

Giorno 1 / Noto

  • 15-18 CHECK-IN.
  • 18:30 APERITIVO E PASSEGGIATA LUNGO IL CORSO.  Noto è il migliore esempio esistente di urbanistica e edilizia barocca. Per un primo assaggio di questa sua unica atmosfera, godetevi “u passiu”, il passeggio dal ritmo lento, lungo la via principale di Noto, il Corso Vittorio Emanuele. Potete fermarvi per un aperitivo speciale alla Terrazza Gagliardi per godervi una impareggiabile visuale sul centro storico, e lasciatevi affascinare dal sole al tramonto che bacia la bellissima pietra di Noto, la pietra simbolo della bellezza senza tempo della Sicilia barocca.
  • 20:30 CENA al “RISTORANTE DAMMUSO” . Potreste scegliere il Ristorante Dammuso o uno dei locali dalla lista di quelli da noi consigliati e selezionati per voi, tra ristoranti, trattorie e pasticcerie.

Giorno 2 / Noto / Vendicari

  • 9:00 COLAZIONE. Provate il Caffè Sicilia, tappa obbligatoria a Noto, per gustare le creazioni del maestro Corrado Assenza; non potete andar via da Noto senza aver provato cannolo (rigorosamente alla ricotta), cassata, granite e schiumone.
  • 10:00 RISERVA NATURALE DEI VENDICARI. A soli 10 km di strada da Noto, si trova la “Riseva Naturale di Vendicari”,  il cui territorio si estende per 1512 ettari. Dentro la riserva, un intero ecosistema vive indisturbato. Vi troverete spesso di fronte a paesaggi mozzafiato, una rigogliosa  macchia mediterranea che improvvisamente si apre su acque cristalline e lunghissime spiagge dorate, che  a poche centinaia di metri diventano scogliere e profondi fondali
  • 13:00 PRANZO. Potete pranzare al Baglietto, una rilassante e tipica casetta con cortiletto (chiamato in Sicilia “baglio”) alle porte della Riserva, in cui fermarsi a gustare piatti dai sapori inconfondibilmente siciliani, all’ombra dei loro ulivi. Potete provare la pasta che è fatta a mano, con il grano coltivato nel terreno circostante di loro proprietà, così come la Birra Vendicari.
  • 14: 30-16: 30 RIPOSO.
  • 17:00 TOUR DELLE CHIESE DI NOTO Potrete avere rilevanti informazioni sulla città e le chiese, partecipando ad un tour organizzato con la collaborazione dell’Ufficio Turismo, che si trova nelle vicinanze del Palazzo Ducezio (il Municipio). Dentro le chiese, una cooperativa di ragazzi netini vi accompagna in giro per le chiese ed i campanili al costo di un solo biglietto. Dovete assolutamente salire sul campanile della Chiesa di S. Carlo per una spettacolare visuale sulla città barocca.
  • 20:00 CENA. Potreste provare il “Ristorante Manna”, per una cena elegante con un’interpretazione moderna dei sapori locali, o sedervi presso il suo vicino, il “Libertyno”, per dei particolari hamburger siciliani, accompagnati da ottimi drinks.

Giorno 3 / Noto / Calamosche

  •  9:00 COLAZIONE.
  • 10:00 SPIAGGIA CALAMOSCHE. A circa 8 km da Noto, ci si trova a Calamosche, considerata una delle spiagge più belle d’Italia.
  • 13:00 PRANZO. Puoi scegliere il Ristorante Datterino a Scilla Maris, per un assaggio di una cucina locale reinterpretata.
  • 14:30-16:30 Perché non riposare rinfrescandovi nella piscina di Scilla Maris?
  • 17:00 VISITA AL PALAZZO NICOLACI DI VILLADORATA.
  • 18:00 CONTINUA A SCOPRIRE NOTO. Serve un solo biglietto per visitare la “Sala degli Specchi” di Palazzo Ducezio, il Teatro Vittorio Emanuele ed il Museo Civico al Monastero di Santa Chiara.
  • 19:30 PASSEGGIATA LUNGO LA VIA CAVOUR. La via Cavour ospita i meravigliosi palazzi barocchi, costruiti dalle famiglie nobiliari netine nel corso del Settecento. Potreste anche addentrarvi negli antichi quartieri popolari adiacenti, Agliastrello e Mannarazze.
  •  20:30 CENA. Potreste scegliere il Ristorante Vicari o fare una degustazione di formaggi e salumi presidi slow food accompagnati da un calice di vino o da una birra artigianale presso S’Abbinirica.

Giorno 4 / Noto / S. Lorenzo / Marzamemi

  • 9:00 COLAZIONE.
  • 10:00 SOSTA A “CASA ROSSA”. “Casa Rossa” è una sosta standard per i netini prima di andare a mare. Munitevi di pranzo a sacco. Non dimenticate di comprare il loro famoso pane condito molto saporito, il “pane cunzato”..
    10:30 SPIAGGIA DI SAN LORENZO. A soli 15 km da Noto, San Lorenzo è una spiaggia affascinante di sabbia fine ed acque turchesi. Le sue sponde permettono ai bambini di godersi il mare senza alcun pericolo.
  •  16:30 VISITA ALLA CANTINA MARILINA. Visita alla CANTINA MARILINA e degustazione di vini da cultivar di uve autoctone, come il Nero d’Avola. È molto vicina a San Lorenzo: a soli 3 di distanza.
  • 18:30 MARZAMEMI. Passeggiata lungo le vie della parte storica dell’antico borgo di pescatori fino alla piazzetta centrale. L’atmosfera è davvero magica al tramonto! Distanza: molto vicina a San Lorenzo: a circa 3 km.
  • 19:30 APERITIO. Rilassatevi al Liccamuciula, sorseggiando il tuo drink e guardando la gente che si diverte nella piazza principale di Marzamemi.
  • 20:30 VISITA A CAMPISI UNA RIVENDITA DI PRODOTTI LOCALI. Campisi offre un’ampia gamma di prodotti locali da acquistare o anche  solo da degustare. Provate la mandorla Romana di Noto, la mandorla Pizzuta di Avola per scoprire quale sia la migliore. Non dimenticate di assaggiare/comprare del pomodorino “Ciliegino” di Pachino.

Giorno 5 / Noto / Portopalo

  • 9:30 COLAZIONE.
  • 10:30 GIRO IN APE. Fate un giro in Ape Car guidata dal simpaticissimo Corradino lungo le strade di Noto per scoprire anche la parte superiore della città, chiamata “Cianazzu”.
  • 12:30 ARANCINO. È l’ora adatta per mangiare l’ARANCINO o l’ARANCINA! In Sicilia c’è chi lo vuole maschio e chi la vuole femmina! E, spostandosi di zona in zona nella regione, come cambia il genere, ne cambiano anche le caratteristiche, il sapore e la forma. Esattamente come accade per il cannolo o la granita. A Noto i più apprezzati sono quelli di Piero e del Palermitano, entrambi nella piazza XVI Maggio (o piazzetta Ercole).
  • 15:30 SPIAGGIA CARRATOIS .Una bellissima ed incontaminata spiaggia. Distanza da Noto: circa 25 km..
  • 17:30 ISOLA DELLE CORRENTI. L’isola delle correnti si trova sulla punta estrema della Sicilia e dell’Europa, dove poter vedere l’incontro delle correnti opposte del Mar Ionio e Mar Mediterraneo. Una breve passeggiata (1 km) dall’Isola delle Correnti sulla spiaggia di Carratois con sullo sfondo bianche e morbide dune e potrai assistere ad un magico tramonto.
  • 19:30 APERITIVO O CENA. Goditi il tramonto al Castello Tafuri, la cui alta terrazza si affaccia sul mare e sulle rovine della vecchia tonnara.

Giorno 6 / GIRO IN BARCA – Cittadella dei Maccari

  • 7:30 COLAZIONE.
  • 8:00 GIRO IN BARCA. La partenza e l’arrivo delle barche che offrono tour di mezza giornata è al porto di Marzamemi. Ricorda che è necessario prenotare in anticipo. Per chi volesse, vi è la possibilità di pescare accompagnati da un pescatore, ma l’orario di partenza è anticipato, all’incirca alle 6:30 o 7:00. Il Porto di Marzamemi è a 18 km da a Noto.
  • 13:30 SPIAGGIA DELLA CITTADELLA DEI MACCARI E PRANZO AL BAR AFRICA. Goditi la bellezza selvaggia della Cittadella dei MACCARI e pranza con un pasto modesto ma delizioso al Bar Africa. Prova il couscous di verdure, polpette di melenzane e calamari fritti. La sua distanza da Marzamemi è 6 km.
  • 17:30 VISITA AI MOSAICI DEL TELLARO. Recente ritrovamento tra i tesori archeologici della Sicilia, la Villa Romana del Tellaro, è decorata con raffinatissimi mosaici sui pavimenti sotto i resti di una antica villa costruita in epoca barocca. Distanza dalla Cittadella: 12 km.
  • 19:00 VISITA ALLA CANTINA BUFALEFI. Degustazione di vini e prodotti tipici, accompagnati all’interno della tenuta dal barone Alessandro Modica, uno degli eredi della cantina.

Giorno 7 / Zona montana di Noto

  • 9:00 COLAZIONE.
  • 9:30 Visita all’ EREMO DI SAN CORRADO FUORI LE MURA. La Chiesa di San Corrado è a 5 km di distanza dal centro storico di Noto, situata nella scenografica Valle dei Miracoli. È un Santuario del diciottesimo secolo costruito accanto alla grotta in cui viveva San Corrado, il patrono di  Noto. La cava ove trascorse metà della Sua vita è aperta ai visitatori.
  • 10:30 Visita all’EREMO DI SANTA MARIA SCALA DEL PARADISO. La Chiesa di Santa Maria Scala del Paradiso è un Santuario diocesano dove viene venerata l’immagine miracolosa di Santa Maria Scala del Paradiso, co-patrona della diocesi di Noto. È a 15 km di distanza da Noto ed a 20 km dalla Chiesa di San Corrado.
  • 11:30 Visita a NOTO ANTICA. Visita a NOTO ANTICA sul Monte Alveria e passeggiata lungo le vie della vecchia città medievale, rasa al suolo dal devastante terremoto del 1693. Visita alla CAVA CAROSELLO ed ai resti di età preistorica.
  • 13:00 DEGUSTAZIONE DI FORMAGGI, CONSERVE E PRODOTTI A KM 0. Visita nell’azienda agroalimentare del giovane Concetto Scardaci, i cui formaggi vengono prodotti da latte di pecora utilizzando tecniche tradizionali. Prova formaggi locali, come il Primo Sale o il Pecorino.
  • 15:30 Visita a CASTELLUCCIO. Insedimento della più antica popolazione preistorica siciliana (2000 a.C.) Castelluccio è un luogo dove ti abbracciano il silenzio e un fascino magico. Distanza da Noto: 15 km.
  • 16:30 Visita alla RISERVA NATURALE DI CAVAGRANDE DEL CASSIBILE. Cavagrande è una grande riserva naturale che circonda il canyon formato dal fiume Cassibile. Il Canyon è lungo circa 10km ed ha ripide pareti rocciose. Distanza da Noto: 25 km.
  • 20:30 CENA. Potresti scegliere di cenare alla Masseria Degli Ulivi a Villa Vela, che offre una cucina tradizionale. Distanza da Noto: 9 km.

Giorno 8 / Monti Iblei

PALAZZOLO ACREIDE / BUSCEMI / BUCCHERI

  • 8:30 COLAZIONE
  • 9:30 PALAZZOLO ACREIDE. Visita al centro storico ed al teatro greco di Akrai, i resti della città di età greca. Fate una pausa alla pasticceria “CORSINO” o alla pasticceria “CAPRICE”. Distanza da Noto: 30 km.
  • 12:30 PRANZO. Fermatevi al ristorante “DA ANDREA, SAPORI MONTANI”. Dovreste provare qualche piatto con il tartufo nero di Palazzolo.
  • 15:00 BUSCEMI e BUCCHERI. Visita ai centri storici di questi due paesini. Potrete imparare molto sulla antica vita rurale ai piccoli musei della civiltà contadina. Distanza da Buscemi a Buccheri: 9 km.
  • 17:00 VISITA all’agriturismo TERRALIVA. Situata a 6 km da Buccheri, l’azienda Terraliva produce biologicamente un olio intenso e fruttato. Degusta il loro olio, recentemente premiato come “miglior olio”.
  • 20:30 CENA. Se avessi voglia di cenare a Buccheri, l’osteria “ U LOCALE” è una piacevole trattoria in cui mangiare buoni piatti tradizionali. Oppure tornate a Noto, in cui poter scegliere tra una lunga lista di locali. Voglia di pizza? Esperia è una ottima scelta.

Giorno 9 / Syracuse

  • 8:30 COLAZIONE.
  • 9:30 RISERVA NATURALE DEL PLEMMIRIO. Un vero paradiso… Lungo 15 km di costa, le sue acque mostrano una ampia varietà di colori, dal verde smeraldo al blu turchese, con un migliaio  di sfumature. La sua distanza da Noto è  35 km.
  • 11:30 SIRACUSA. Giro sull’isola di Ortigia. Passeggiata lungo i caratteristici vicoli stretti dei quartieri dell’isola fino alla piazza centrale. Dovreste far una Visita al mercato di Ortigia e pranzare al CASEIFICIO BORDERI. Poi visita al museo Paolo Orsi, al teatro greco, all’orecchio di Dionisio ed alle Latomie dei Cappuccini.
    Distanza da Noto: 40 km.
  • 20:30 CENA. Potete cenare in uno dei tanti ristoranti eleganti del centro di Ortigia, come al “MONZÙ SICILY”, in piazza Minerva, o al “REGINA LUCIA”, a Piazza Duomo, o al “DON CAMILLO”, in via delle Maestranze. Preferite tornare a Noto? Poi potreste andare a cenare in uno dei luoghi più in voga della città: “Anche gli Angeli”.

Giorno 10 / Ragusa / Modica / Scicli

  • 8:00 COLAZIONE.
  • 9:30 SAMPIERI E CAVA D’ALIGA. Sampieri è una pittoresco antico borgo di pescatori, le cui case in pietra attaccate l’una all’altra confinano con un labirinto di stradine strette. Distanza da Noto: circa 40 km.A Cava d’Aliga, potete trovare spiagge di sabbia dorata, inframezzate da scogliere. Distanza da Sampieri: 4 km.
  • 11:30 RAGUSA IBLA. Visita al centro storico. Dovreste visitare la Basilica di San Giorgio, i Giardini Iblei, la Chiesa di Maria delle Scale. Distanza da Cava d’Aliga: 50 km.
  • 13:00 PRANZO.  Se scegliete “I BANCHI”, non dimenticate di provare le tipiche focacce di questa zona!
  • 14:30 MODICA. Visita al centro storico. D’obbligo dovreste assaggiare il tipico cioccolato al “Museo del cioccolato di Modica” o in una delle tante cioccolaterie della città. Distanza da Ragusa Ibla: 13 km.
  • 18:00 SCICLI. Visita del centro storico. Per variare potreste far un salto alla galleria d’arte moderna QUAM, nel suo bellissimo spazio dal soffitto con le volte alte. Distanza da Modica: 10 km.
  • 21:30 CENA. Tornate a Noto? Provate la pizzeria “L’ORTO DI SANTA CHIARA”, dove poter degustare anche la loro birra artigianale “Passo di miele” con miele di zagara.

Giorno 11 / Pantalica / Etna

  • 7:30 BREAKFAST.
  • 9:00 PANTALICA. La Necropoli di Pantalica è uno dei molti siti UNESCO della Sicilia. Potete fare una visita guidata ai resti della civiltà preistorica. Distanza da Noto: 55 km.
  • 12:00 ETNA. Andate alla scoperta del più alto vulcano attivo in Europa, attraverso la sua natura ed i suoi sapori, gli antichi crateri e le colate di lava, paesaggi lunari e boschi lussureggianti, case circondate da lava e viste mozzafiato. Dal fuoco all’acqua: potete visitare le gole dell’Alcantara, una serie di scarpate scoscese serpeggianti create dal fiume circa 300000 anni fa. È possibile organizzare una visita guidata in quad.
  • 14:00 PRANZO. Il Rifugio Sapienza è una delle possibilità. Potete riposare e gustare piatti tipici siciliani.
  • 18:00 BRONTE. Passeggiata lungo le vie della cittadina dall’antica vocazione agricola alle pendici dell’Etna. Dovreste assaggiare il “pistacchio di Bronte”. Distanza dall’Etna: 50 km. Distanza dalle Gole dell’Alcantara: 40 km.
  • 20:00 CENA. Se scegliete “I MONACI DELLE TERRE NERE” a Zafferana Etnea, dovreste provare il pane fatto con due antiche varietà di grani siciliani e cotto nel forno di mattoni. Distanza da Bronte: 55 km.
    Oppure se preferite tornare a Noto, potete cenare al ristorante “Il Cantuccio”, dove rilassarvi all’interno di un tranquillo e fresco cortiletto. Un’altra buona opzione è il Ristorante “A Mastra” per una ottima pasta con vongole e cozze!

Giorno 12 / Agrigento / Caltagirone / Piazza Armerina

  • 7:00 COLAZIONE
  • 10/10: 30 SCALA DEI TURCHI ED AGRIGENTO: Scala dei Turchi è una scogliera bianca situata lungo il tratto di mare tra Relmonte e Porto Empedocle (Agrigento). La natura, come un geniale scultore, ha lavorato sulla roccia, fatta da morbida pietra calcarea dal colore bianco accecante. Distanza da Noto: circa 250 km.
    La Valle dei Templi, l’area archeologica di Agrigento, è uno dei siti che dovreste assolutamente visitare. La sua storia risale alla colonia greca nell’anno 6 a.C. Distanza dalla Scala dei Turchi ad Agrigento: circa 15 km.
  • 13:30 PRANZO. Ad Agrigento, potete fare una passeggiata nel centro storico e poi godervi un buon arancino o “pane e panelle” da Sicul.
  • 15:30 PIAZZA ARMERINA. Visita alla Villa Romana del Casale con gli splendidi mosaici di epoca Romana. Distanza da Agrigento: circa 100 km.
  • 18:00 CALTAGIRONE. La tradizione della ceramica è quella per la quale Caltagirone si distingue dalle altre città della Sicilia. Passeggiate lungo le vie del centro, dove potete anche ammirare le creazioni dei maestri ceramisti. Distanza da Piazza Armerina: 30 km.
  • 21:30 CENA. Stasera a “CASA MATTA”, potete assaporare una ottima pizza o una cruditè di gamberi rossi di Mazzara.

Giorno 13 / Catania

  • 8:00 COLAZIONE
  • 9:30 CATANIA. Un punto di inizio ideale per visitare la città è la Piazza Duomo. Visita al mercato del pesce e passeggiata lungo le vie del centro storico adiacenti alla via Etnea, alla scoperta dei tantissimi palazzi, monumenti e siti archeologici da visitare. Un breve momento di riposo per le vostre gambe e di festa per il vostro stomaco: fermatevi ad assaggiare gli arancini al ragù o alle melanzane da Savia! Distanza da Noto: circa 100 km.
  • 16:00 SAN GIOVANNI LI CUTI. Una spiaggia unica, con sabbia e scogli neri di pietra lavica. Prendete un caffè e tuffatevi in mare. Distanza da Catania: 3 km.
  • 17:30 ACI TREZZA. Questa località marittima conserva un fascino unico con le sue acque limpide sulle quali si ergono alte scogliere di pietra lavica, i Faraglioni, all’ombra del Castello Normanno. Distanza: 9 km.
  • 20:00 CENA. Perché non provare l’elegante Ristorante Il Crocifisso al “Cianazzu”, il Piano Alto di Noto?

Giorno 14 / Noto

  • 8:00 COLAZIONE.
  • 10: 30 CHECK-OUT. Per chi avesse tempo fino al pomeriggio prima di lasciare Noto, sarebbe perfetto un ultimo tuffo in mare alla Spiaggia del Gelsomineto. Distanza da Noto: solo 15 km.